Presentata in Confindustria la Call nazionale per diventare partner e sponsor del Padiglione dell’Italia a Expo 2020 Dubai

Consulta l’agenda della Call.

E’ stata presentata in Confindustria la Call nazionale per diventare partner e sponsor del Padiglione dell’Italia a Expo 2020 Dubai. La call è indetta, insieme a Invitalia, dal Commissariato Generale per la partecipazione italiana all’Expo 2020 di Dubai e segue il lancio del Concorso di progettazione architettonica del Padiglione avvenuto il 23 Ottobre. Numerose le imprese e le aziende presenti all’evento, provenienti da tutto il territorio nazionale.

Il Commissario Paolo Glisenti ha dichiarato: “E’ cominciato un percorso di collaborazione con le imprese italiane che vorranno diventare partner e sponsor dell’Italia a Expo 2020 Dubai per fare della nostra partecipazione alla prossima Esposizione Universale una straordinaria occasione per dimostrare le migliori competenze del nostro Paese nella sostenibilità, nell’innovazione e nella creatività. Nei prossimi mesi definiremo accordi con tutte le imprese, grandi e piccole, che vorranno mettere in mostra a Dubai la loro capacità di integrare competenze multidisciplinari, saper fare, professionalità’ e cultura: la bellezza che unisce le persone è l’elemento identitario che l’Italia vuole portare a Expo 2020 Dubai attraverso il contributo delle nostre migliori imprese e aziende che sui mercati mediorientali, arabi, asiatici e del Nord Africa hanno importanti prospettive di crescita e attrazione d’investimenti”.

Secondo il Presidente di Confindustria Vincenzo Boccia: Il “fattore eccellenza” è un vantaggio competitivo vitale per l’industria italiana che, infatti, reagisce alla crisi ed alla concorrenza internazionale investendo sempre più in ciò che potremmo definire “qualità totale”, ossia l’insieme di processi produttivi, delle tecnologie, dei semilavorati, delle risorse umane, e di tutti gli altri fattori intermedi che conducono al prodotto finale più conosciuto ed apprezzato al mondo: il “Made in Italy”.

Le imprese interessate potranno partecipare contribuendo in qualità di:

  1. PARTNER TECNICI, mediante la realizzazione – diretta o indiretta – del Padiglione e la fornitura di beni e servizi funzionali alla sua costruzione e messa in opera
  2. EVENT PARTNER per l’organizzazione o produzione di eventi, mostre e manifestazioni da tenersi all’interno o all’esterno del Padiglione
  3. SPONSOR per fornire sostegno finanziario alla partecipazione dell’Italia all’Esposizione Universale 2020 Dubai.

L’Avviso non dà luogo ad alcuna procedura di gara e non prevede graduatorie di merito o attribuzione di punteggi. Il testo integrale e tutti i dettagli per inviare le manifestazioni di interesse sono disponibili su https://gareappalti.invitalia.it e http://italyexpo2020.it. La procedura è interamente gestita con il sistema telematico di e-procurement di Invitalia.
I partner e gli sponsor dell’Italia a Expo 2020 Dubai potranno operare su una vetrina globale unica per reputation e brand building, avere grande visibilità su spazi esterni, interni e virtuali, realizzare azioni di co-marketing e attività B2B e B2C durante i sei mesi dell’evento per il quale sono attesi 25 milioni di visitatori da tutto il mondo.

Dubai UAEDubai UAE